Fragole con panna
Fragole con panna
Un inno alla rinascita

Il 4 maggio diventerà una nuova ricorrenza da festeggiare se si continuerà a considerarla come una giornata di svolta. Non è così ovviamente, non può esserlo. Da quella data in avanti, molte limitazioni, comprese quelle agli spostamenti cominceranno ad allentarsi. Ma non dovrà farlo la nostra attenzione. Dovremo inforcare la prudenza e indossarla sempre, come prima più di prima. Però, accanto alla prudenza, cominceranno a farsi spazio altre cose.

I ristoranti dovranno ancora aspettare a riaccendere i fornelli e il turismo sarà casalingo, per così dire. Almeno nella fase iniziale, quando la necessità sarà quella di calibrare le attività sul numero dei contagi. 

Si mangerà, forse, in compartimenti di plexiglas trasparente come già avviene in molti Paesi, non solo orientali; si starà insieme ma separati da una sottile barriera trasparente, seduti agli angoli opposti del tavolo. Oppure si potrà abbandonare l’idea delle paratie di protezione, ma avendo cura di sedere a tavoli abbastanza grandi da consentire le distanze di sicurezza. Le soluzioni sono tante; qualcuna lo ripetiamo già sperimentata. Nelle prime settimane, a partire dall’ultima decade di maggio, non sarà possibile per nessuno fare il “tutto esaurito”, nel rispetto della salute pubblica. 

Noi del Monun non abbiamo mai esaurito la fiducia nel futuro, non senza difficoltà stiamo andando avanti, come gli altri, su un terreno sconosciuto; procediamo per immaginazione, per idee (quelle non ci sono mai mancate) e cerchiamo soluzioni. Per potervi accogliere nuovamente non solo negli spazi del Restaurant, ma anche negli altri ambienti. Il comfort delle camere, la loro bellezza, il relax e il benessere della SPA torneranno ad essere un vostro patrimonio. 

Intanto, restando a casa siamo giunti alla primavera. Stagione che illumina le nostre giornate, insieme alle notizie confortanti che arrivano dalla Protezione Civile. Alla primavera, come momento di rinascita e di riscoperta, vi invitiamo a guardare. Facciamolo tutti insieme, seppure distanti. Con una bella coppa di fragole con la panna. 

I supermercati ne sono già da tempo ricchi. Di fragole fresche e succose. Possiamo abbinarle alla panna montata in modi diversi. Semplicemente intingendo il frutto nella spuma bianca, che sia di origine animale o vegetale non cambia (la scelta dipende da gusti ed esigenze), oppure preparando un millefoglie. Si può anche mescolare la crema pasticcera con la panna e preparare un dessert da leccarsi i baffi, magari aggiungendo un crumble di biscotti secchi. Sarà sufficiente sbriciolare i biscotti sul fondo di una coppetta, (meglio se in vetro trasparente), adagiarvi uno strato di panna o un mix di panna e crema, aggiungere le fragole a fettine e ripetere l’operazione fino ad arrivare al bordo della coppa.

Una spolverata di cacao amaro a coprire il tutto e l’inno alla primavera è pronto. In attesa di gustare nuovamente le magnifiche creazioni dolci del Monun boutique Hotel. A presto!