Al via ad agosto il Cinzella Festival, nonostante tutto
Al via ad agosto il Cinzella Festival, nonostante tutto
Diodato guest star alle Cave di Fantiano

Il Cinzella Festival giunge quest’anno alla sua quarta edizione. “Nonostante tutto, nonostante i rischi, i protocolli e le difficoltà, abbiamo deciso di fare il festival, perché in questo periodo di distanziamento sociale solo l’arte è in grado di abbattere le barriere e restituirci la fiducia nel futuro”. Sono parole di Michele Riondino, direttore artistico del Cinzella, fino a qualche settimana fa ancora in forse.

Le Cave di Fantiano (a Grottaglie) saranno, ancora una volta, la location perfetta per tutti gli appuntamenti della rassegna, che per il 2020 ha dovuto, per ovvie ragioni, abbandonare la sua vocazione all’internazionalità, per puntare su un programma comunque molto ghiotto, per gli appassionati di musica, di cinema e per chi ha a cuore il futuro del capoluogo jonico.

La kermesse si tiene tra il 12 e il 15 agosto e come già nelle passate stagioni, presenta una line-up divisa tra suoni e immagini. A chiudere questa quarta edizione, che rimarrà nella memoria collettiva insieme con gli eventi di questo complicatissimo 2020, sarà Diodato, che vive, come cantautore, una fortunatissima e più che meritata stagione.

Il brano “Fai rumore”, con il quale ha vinto l’ultimo Sanremo, prima che il mondo scivolasse in una terribile pandemia, è stato, nei giorni della quarantena, un cavallo di battaglia dei tanti italiani che hanno dato vita a “momenti di incontro al balcone”, con canti che volevano esorcizzare la paura. Invitare a restare in contatto con gli altri, quando i contatti veri erano caldamente sconsigliati, di fatto proibiti. Momenti controversi quelli al balcone; per qualcuno fuori luogo, forse giustamente.

Diodato che sarà possibile apprezzare dal vivo alle Cave di Fantiano, il 15 agosto è un artista da record, l’unico in Italia ad aver vinto nello stesso anno premi su premi, tra i quali i prestigiosi Nastri d’Argento e il David di Donatello, per la canzone “Che vita meravigliosa”, scritta per il film “La dea Fortuna” di Ferzan Ozpetek.

Diodato non è l’unica perla del Cinzella; gli appuntamenti da non perdere sono diversi, anche il 12 e il 13 agosto, giornate ad ingresso gratuito dedicate ad incontri, proiezioni, presentazioni di libri e musica live. Il 12 agosto è in cartellone un omaggio dei Guano Padano al maestro Ennio Morricone. Da non perdere, come il resto. I motivi per raggiungere Grottaglie in questo periodo non mancano. In realtà non mancano mai. Qui l’arte si respira con l’aria, tutto l’anno. E solo la città della ceramica può vantare una struttura alberghiera come quella del Monun boutique Hotel e Restaurant Spa. Venite a scoprire Grottaglie e lo splendore di Palazzo Spinelli, sede del Monun.

Restare delusi è impossibile.