Bellezza tra argilla e uva
Bellezza tra argilla e uva
Le meraviglie della Puglia e del Monun

“Terra da cuocere” oppure, in greco, keramos, cioè l’arte di fabbricare ceramica. Un talento che, nella città sulla collina murgiana, sono in molti a saper esprimere. Artigiani e artisti affollano le vie del centro di Grottaglie, in particolare la gravina ai cui bordi si aprono le porte delle botteghe famose in tutto il mondo. Quelle che sfornano veri e propri capolavori in ceramica.

Certamente in un luogo come questo non poteva mancare un complesso alberghiero che ha fatto della bellezza il proprio statuto. La bellezza intesa come educazione alla cura di sé, dell’ambiente, la bellezza che si apprezza nella luminosità degli ambienti, nei dettagli, nelle lampade di ceramica, nei materiali e negli arredi scelti, nei servizi proposti.

Bello è tutto ciò che nutre l’anima, e qui anche l’accoglienza fa parte della bellezza, come ne è parte la storia di Palazzo Spinelli, dimora del Settecento oggi sede della struttura. Gli ambienti della SPA ricavati nella pietra rappresentano una fonte di suggestioni, il cibo preparato nel Restaurant da un team di cuochi, guidati dallo chef, con esperienze variegate, anche internazionali è stato decantato anche da guide famose. Bellezza è sentirsi invasi dalla gioia attraverso i sensi. L’armonia che si ritrova, dopo mesi difficili, anche se si ha a disposizione poco tempo da dedicarsi. Un fine settimana a Grottaglie, presso il Monun boutique Hotel, può restituire la serenità perduta.

Poteva mancare in posto come il nostro un trattamento che prende origine dalla storia della città delle ceramiche? Il Keramos è uno dei nostri “rituali”. La terra di Grottaglie è ricca d’argilla, quella con cui si fabbricano gli oggetti d’arte, e l’argilla è la protagonista del Keramos. Lo si può apprezzare tra i tanti percorsi proposti nella SPA. L’argilla è ricca di sali minerali, di oligoelementi e di altri vegetali tra i quali le alghe e svolge un’azione antiossidante, rivitalizzante, drenante e snellente.

L’ideale per cominciare l’estate in bellezza. Ma non basta, oltre all’argilla, il rituale Keramos prevede l’impiego dell’uva, altra risorsa preziosa della quale la Puglia è ricca. Scegliendo il Keramos proposto dal Monun, ci si sottopone anche ad un peeling depurante e detossinante a base di polvere di semi d’uva e di un impacco di fango osmotico con argilla. La pelle ne risulta tonificata e ricompattata. Il massaggio finale è arricchito con olio d’uva e polifenoli antiossidanti; questo tocco regala alla pelle un delicato profumo.

Senza dimenticare la possibilità di passare per il bagno turco o per la piscina con cascata cervicale, la doccia emozionale e altre meraviglie. L’elenco è lungo. Sperimentare i trattamenti, i rituali, i massaggi e le altre possibilità che la SPA offre è decisamente più appagante che leggerne il “racconto”.

Venite a trovarci!