Primi piatti irresistibili
Primi piatti irresistibili
Le novità del Monun Restaurant

Ris8 patate e cozze ed è subito magia. A Bari si chiama anche Tiella, dal nome del tegame in cui veniva preparato questo piatto della tradizione pugliese. In provincia di Taranto, questa specialità si arricchisce del gusto particolare delle cozzedei Due Mari”. Un sapore davvero unico, tanto da far viaggiare la loro fama persino oltre oceano. 

E nel nuovo Menu del Monun Restaurant non poteva mancare il famoso risotto, che qui diventa Ris8. Se capovolgiamo l’8 otteniamo il simbolo dell’infinito. Come infinito è il piacere che una cena o un pranzo al Monun regalano. E se c’è il sole a scaldare le giornate si può anche pensare di gustare questo e altri piatti sulla splendida terrazza di Palazzo Spinelli, la sede settecentesca del complesso alberghiero. 

Un modo per abbracciare con la vista tutta Grottaglie, i suoi tetti bianchi, la macchia mediterranea oltre le case, e le terre che circondano la patria delle ceramiche.

Quanto al Ris8, gli ingredienti sono semplici ma il risultato è spettacolare. Strati e strati di bontà che consentono di esprimere al massimo la creatività. Non vi sveliamo troppo del Ris8 del Monun Restaurant. Quel che è certo è che le cozze hanno un gusto particolare, come già sottolineato, frutto dell’incontro tra la salinità dell’acqua di mare e la dolcezza delle acque dolci tipiche delle sorgenti sottomarine. Questi molluschi sono fonte di antiossidanti, proteine nobili e vitamine e hanno pochissimi grassi. 

Accanto a questa preparazione, nel nuovo Menu, tra i primi piatti, spiccano le Orecchiette XL Senatore Cappelli, al ragù bianco di maialino e fonduta di canestrato. Un’esperienza unica per il vostro palato, tutto il sapore della tradizione pugliese sapientemente interpretata dallo chef del Monun Restaurant

Ma non finisce qui: un altro piatto che compare nel nuovo Menu porta il nome di Linguine all’estratto di peperone, con tartarre di tonno pinna gialla, bottarga e limone. L’ideale per gli amanti del mare, ma anche dei sapori dell’orto. 

Da provare anche le Perle al gambero viola (tipicamente salentino), pomodorino giallo, sambuca e rucola e il Tortello alla parmigiana di melanzane, con coulis di pomodoro, stracciatella e basilico.

Originaria dell’altopiano delle Murge la stracciatella è un’altra prelibatezza pugliese. Si tratta di un formaggio a pasta filata fresca preparato soprattutto con latte vaccino. Nel piatto si presenta sotto forma di straccetti di mozzarella di alta qualità immersi nella panna fresca. Come li avrà utilizzati lo chef del Monun nel suo tortello alla parmigiana? Non vi resta che prenotare un pranzo o una cena al Monun, per scoprirlo. Vi aspettiamo!