Scappo dalla città
Scappo dalla città
Per qualche giorno di armonia

Ricordate il film con Billy Cristal e Jack Palance? Tre amici quasi quarantenni, stanchi della routine quotidiana, organizzano un viaggio di due settimane nel Nuovo Messico e nel Colorado. Da uomini di città si trasformano in cowboy, attraversando le esperienze più stravaganti. Si ride tantissimo, nel seguire le loro avventure. Al tempo stesso si è colti da una sorta di desiderio di emulazione.

Non certo per trovarsi invischiati nelle situazioni rappresentate nella commedia di Ron Underwood (il regista di “Scappo dalla città”), ma per evadere. Per osservare la propria vita da un punto di vista esterno. Provare, almeno per qualche giorno, a vivere in “un’altra dimensione”. L’obiettivo? Tornare in perfetta forma, ritrovare sé stessi, i propri affetti, le passioni sopite, i desideri addormentati.

La Puglia offre questa possibilità, soprattutto in un momento dell’anno come questo. Invitante, quasi seducente. Le giornate sono ancora piacevolmente calde, il cielo è terso e l’aria comincia ad essere frizzante, specialmente nelle ore pomeridiane, ancor più in quelle della sera. Senza la necessità di affrontare un viaggio oltreoceano (oltretutto sconsigliabile, a causa del covid), ci si può concedere qualche ora di puro relax, ammirando il panorama mozzafiato delle Murge, degli ulivi, dei vigneti; lo spettacolo del mare, non lontano da qui.

Allo stesso tempo si può decidere di lasciarsi trascinare in vere e proprie avventure. Ricordiamo che Grottaglie è la città delle ceramiche, ma anche dei canyon: gravine che custodiscono la storia di questo angolo di Puglia. Una regione ricca di tradizioni, di bellezza, di influenze che vengono da molto lontano. Gli japigi, i greci, i romani, gli arabi sono stati in questi luoghi, lasciando tracce del loro “passaggio” ovunque.

Camminare o pedalare nel territorio segnato dai canyon e dalle sorgenti d’acqua, magari assistiti da una guida, è un’esperienza che regala emozioni inimmaginabili. Una ventata di aria fresca per chi è abituato alla vita cittadina, con i suoi nevrotici canyon urbani.

A Grottaglie c’è tanto da scoprire. L’armonia con la natura, per esempio, che passa anche attraverso la terrazza del Monun boutique Hotel. Un luogo speciale affacciato sui tetti della città e sulla terra che può ben definirsi la porta del Salento.

Sorseggiare un cocktail sapientemente preparato per voi da chi conosce bene l’essenza del luogo, avendo anche attraversato il mondo, godere del panorama che si offre alla terrazza dell’Hotel…Sono gesti semplici che regalano momenti di autentica gioia. La SPA di Palazzo Spinelli (sede del Monun) è un'altra via per rilassarsi e ritrovare l’equilibrio mentale e fisico. La sensazione di un ritrovato benessere accompagna ogni momento trascorso nel complesso alberghiero (Restaurant compreso) e nella città che lo ospita. Venite a sperimentare. Vi attende tanta meraviglia.