Come sarà la Foc’ra del 2022
Come sarà la Foc’ra del 2022
Grottaglie affascina i turisti

Uno dei modi per immergersi nella cultura di un luogo è partecipare ai riti che segnano ogni anno il calendario. In quelle occasioni, tutti possono raccogliere informazioni interessanti, dal punto di vista storico e antropologico, sul luogo in cui si tengono le manifestazioni, a prescindere dalla fede religiosa. Può essere inoltre stimolante, sentirsi in qualche modo parte dello spirito di una comunità che si incontra per la prima volta (o che si conosce poco), anche soltanto per lo spazio temporale di qualche ora.

I turisti hanno l’opportunità, a gennaio, di assistere ai festeggiamenti che si tengono in onore di San Ciro, co-patrono di Grottaglie.

La pandemia impone nuove regole e tante delle abitudini consolidate nel tempo, legate a tale festività, hanno dovuto piegarsi alle nuove esigenze. Tuttavia, il breve intervallo di giorni durante i quali viene reso omaggio al medico ed eremita Ciro di Alessandria d’Egitto (30 e 31 gennaio) resta farcito di una serie di iniziative senza dubbio speciali.

Quest’anno, sulla scia del precedente, non sono previsti i classici fuochi d’artificio, nel rispetto della normativa anti Covid-19. Per la stessa ragione, sono state annullate anche le consuete processioni. La novità riguarda gli organizzatori delle iniziative celebrative: si tratta dell’associazione Gli amici della Foc’ra Odv, i cui responsabili hanno deciso di sostituire i fuochi con qualcosa di altrettanto emozionante.

Invece dei botti è previsto uno spettacolo di fuochi a ritmo di musica, pensato anche per tutelare gli animali, che notoriamente percepiscono i boati causati dai giochi pirotecnici come minacce. La famosa Foc’ra di Grottaglie, cioè il grande falò che viene preparato in occasione della festa di San Ciro, torna ad avere la forma di una piramide. Il riferimento all’Egitto (paese d’origine del patrono) è chiaro.

Chi è interessato a visitarla, può farlo fino al 29 gennaio, purchè munito di mascherina e green pass. L’accensione non prevede, in questa circostanza, la presenza del pubblico. È tuttavia possibile seguirla attraverso un canale streaming.

Sono ancora diversi i particolari da definire, riguardanti le celebrazioni. Si naviga a vista, anche in questo caso, per via dell’andamento della pandemia. Grottaglie tiene molto a questa ricorrenza; sia le istituzioni che gli organizzatori delle celebrazioni si stanno impegnando perché si possa comunque rispettare la tradizione.

Un soggiorno al Monun è sempre occasione di conoscenza. La vera essenza del viaggio. Per conoscere, le strade sono tante: una di queste arriva fino alla Foc’ra celebrativa di San Ciro. Nella città delle ceramiche non si può fare a meno di lasciarsi affascinare dalla storia e dalla bellezza.