Imma Tataranni per le vie di Grottaglie
Imma Tataranni per le vie di Grottaglie
Che passione le ceramiche!

Il periodo delle festività natalizie ha rappresentato per molti la possibilità di viaggiare e di raggiungere luoghi mai visitati prima. A Grottaglie le presenze non sono mancate, nonostante le difficoltà legate al Covid. In particolare, le ceramiche e i prodotti enogastronomici hanno attratto tanti turisti arrivati dall’estero. Quest’anno il clima quasi primaverile ha favorito anche le escursioni e i percorsi nelle gravine o canyon. Certo non si è tornati ai livelli del 2019, rispetto ai flussi turistici, ma la città si è confermata come meta privilegiata nei viaggi nazionali e internazionali.

Come sempre accade, Grottaglie ha ospitato anche personaggi molto amati dal pubblico televisivo, dagli amanti della musica e del cinema. Tra gli altri, l’attrice Vanessa Scalera, alias Imma Tataranni, protagonista dell’omonima fiction di Rai1.

Scalera si è lasciata affascinare dalle ceramiche e dalle altre bellezze del posto. Sui social circolano le immagini di lei ritratta sorridente accanto a un ceramista molto famoso a Grottaglie. Nelle foto i due stringono nelle mani il pumo grottagliese, oggetto che chiunque capiti nella città pugliese porta via con sé, non solo perché beneaugurante, ma anche perché simbolo storico di questo luogo e manufatto bellissimo, in tutte le sue versioni. E sono davvero tantissime. Ogni pumo può essere personalizzato, basta farne richiesta al titolare della bottega ceramica presso la quale lo si acquista.

Tornare a casa, dopo le vacanze, con oggetti da regalare, pezzi unici fatti a mano da maestri ceramisti, significa far felici parenti e amici e arricchire la casa con complementi che sono la sintesi della tradizione di Grottaglie. L’idea di bellezza che rappresentano è la stessa che si può leggere negli spazi del Monun boutique Hotel & Restaurant Spa. Una forte connotazione locale e, tuttavia, un’estrema apertura al nuovo e alle influenze esterne. Moderno e antico convivono, e la tecnologia diventa un’alleata della storia, come nella Spa del Monun. Un vero concentrato di quanto di meglio i trattamenti di benessere abbiano da offrire.

Palazzo Spinelli è un edificio del XVIII secolo, oggi come allora è simbolo di ospitalità e sintesi di bellezza. Se si vuole per qualche giorno vivere come si vive nel centro storico di Grottaglie, con il Quartiere delle ceramiche e il castello Episcopio a due passi, non si deve fare altro che prenotare una camera al Monun e lasciarsi guidare dai desideri. La città li asseconda, così come la struttura alberghiera. L’arte dell’ospitalità vi aspetta al Monun!